Verbale 3 ottobre 2018

“PARLARE DI DONNE”
a cura di Luisa

Il tema si è sviluppato partendo da un’intervista a Marianna Esposito su” Nuovi femminismi”(Legge e parità di genere. Carenze.) Ciascuna si esprime secondo la sua storia e le sue esperienze.
1) Si osserva che nel lavoro a livello direttivo in qualsiasi settore,nel governo, nei dibattiti, nel premio Nobel (specialmente in campo scientifico ) le donne sono i percentuale assai bassa rispetto agli uomini. Eppure le statistiche dicono che i risultati scolastici delle donne sono migliori, ma tutto si stempera nel mondo del lavoro.
2) E’ vero comunque che le donne hanno raggiunto alti livelli che spaventano gli uomini, ma non la parità. L’organizzazione del lavoro è contro le donne,più in Italia che altrove, perché ciò che conta è la fedeltà al gruppo dirigente – orari, viaggi, reperibilità, disponibilità – più che la capacità.
3) Le nuove generazioni sono meno sensibili ai problemi delle donne, e accettano per esempio l’uso del corpo delle donne che ne offende la dignità. Culturalmente la seduzione la bellezza sono le armi principali delle donne, specialmente negli strati più bassi della società. Non ci sono manifestazioni contro tutto ciò.

Ci si può appoggiare alle donne per contrastare la realtà politica di oggi , cercando un ‘unità che prescinda dagli schieramenti ?
In una situazione politica come l’attuale in cui il governo è biecamente conservatore verso tutti, e l’opposizione per ora non si sente, che fare ?
E’ necessario costruire un’opposizione per contrastare il fascismo, che parta proprio da temi specifici fondamentali che riguardano le donne : Sanità. Scuola, famiglia, giovani,welfare per i bambini, protezione ……
Come ? Proposte : Volantini davanti alle scuole, collegamenti con altre associazioni femminili, dimostrazioni.