2017 – 2021 Bando Cittadino albero (progetto in corso)

Bando
“CITTADINO ALBERO. SPAZIO PUBBLICO, VERDE E SOCIALE”
IIa edizione
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE
11 aprile 2018
La Compagnia di San Paolo lavora per migliorare la qualità della vita urbana e dell’uso sociale dello spazio pubblico, che considera fattore centrale nei processi di rigenerazione urbana.
Con questo obiettivo, invita a presentare proposte per iniziative che riguardano la dotazione di nuovo patrimonio arboreo e la cura delle aree adiacenti negli spazi urbani.
Si intende intervenire su porzioni di territorio e/o spazi residuali urbani aumentando la presenza di alberi e sostenendo processi di partecipazione e cittadinanza attiva per la gestione delle aree interessate, in un’ottica di miglioramento delle attività ambientali e umane che definiscono il ‘metabolismo urbano’.
Saranno prese in considerazione proposte che riguardano la messa a dimora di alberi, comprensiva di manutenzione almeno triennale, e che promuovano e sostengano processi di cura dell’area di riferimento da parte di gruppi di cittadini e/o enti del terzo settore anche in collaborazione con le amministrazioni cittadine o altri enti pubblici.
Le iniziative potranno riguardare uno o più spazi verdi urbani, già esistenti o di nuova creazione, ad uso
pubblico, la cui dimensione sia compresa tra 500 e 20.000 mq2; qualora gli spazi siano di proprietà privata si richiede l’esistenza giuridicamente accertata di un vincolo di destinazione a uso pubblico per un periodo minimo di 10 anni a partire dalla realizzazione del progetto.
Possono essere oggetto di contributo, per le sole attività avviate a partire dalla data di pubblicazione del presente invito, progetti localizzati nel Comune di Torino o in Comuni della prima e seconda cintura torinese (Comuni confinanti direttamente con Torino o Comuni confinanti con i primi). I progetti riferiti al territorio della città di Torino non potranno prevedere il Comune di Torino come ente proponente, ma solo come ente partner.
Per l’impianto degli alberi saranno coperte, unitamente alle spese accessorie necessarie, le spese per la messa a dimora e la manutenzione triennale fino alla concorrenza di € 500 per ogni singolo albero. L’Ente proponente si impegna, nel triennio, alla sostituzione annuale degli alberi che dovessero morire. Detto impianto dovrà privilegiare specie vegetali autoctone e naturalizzate, resistenti alle fitopatie e a bassa densità di manutenzione e potrà anche ricomprendere, in misura secondaria rispetto alla
2
presenza di alberi, la messa a dimora di arbusti. Per determinati contesti (es. superfici asfaltate, terreni non adatti, difficoltà logistiche) è prevista la possibilità di considerare anche progetti con la sola presenza di alberi in cassone/fuori terra.
Le iniziative dovranno necessariamente prevedere anche delle azioni (quali, ad esempio, azioni di sviluppo di comunità locali, di animazione territoriale, di sensibilizzazione su tematiche legate alla biodiversità urbana), anch’esse ammissibili al contributo, volte a promuovere e sostenere processi di cittadinanza attiva per prese in carico/affidamenti eventualmente anche con funzioni manutentive e gestionali delle aree d’intervento, intese come bene comune urbano, da parte di singoli/gruppi informali/soggetti del terzo settore/soggetti profit, e prevedere “patti di collaborazione” o altri strumenti analoghi di amministrazione condivisa con cui cittadinanza e amministrazione locale si accordano sull’intervento di cura del bene comune e sulle sue modalità di gestione.
Il presente invito è normato dal quadro procedurale complessivo della Compagnia di San Paolo. Verranno prese in considerazione richieste provenienti da soggetti ammissibili secondo le “Linee applicative del Regolamento per le attività istituzionali della Compagnia di San Paolo“ (http://compagniadisanpaolo.it/ita/la-Fondazione/Linee-applicative-del-Regolamento-per-le-Att-Istituz); ciascun ente ammissibile potrà presentare una sola proposta progettuale a proprio nome o come ente capofila di una rete di soggetti, ferma restando anche la possibilità di partecipare come partner ad altre proposte presentate da soggetti terzi. Non sono ammessi enti con finalità di lucro.
La richiesta di contributo per ogni singolo progetto potrà essere compresa tra i 10.000 e i 50.000 euro e non potrà essere superiore al 75% dei costi totali del progetto.
Alla copertura del restante 25% sono ammessi autofinanziamenti del capofila e dei partner, contributi pubblici e/o privati, valorizzazioni di beni e servizi forniti in natura, etc.; non potrà essere valorizzata l’attività di volontariato non riconducibile a una prestazione professionale pro bono. Il contributo, che non potrà comunque essere superiore al 75% dei costi totali effettivamente sostenuti, sarà erogato in tranche successive, di cui l’ultima a saldo al termine delle attività, secondo quanto indicato nelle lettere di delibera e nelle Linee guida per la gestione e la rendicontazione, alle quali si rimanda per le restanti modalità operative, compresa la rendicontazione.
Le risorse disponibili per questo invito ammontano a € 280.000.
La valutazione delle proposte terrà conto:
– dell’esplicitazione di un comprovato obiettivo di utilità collettiva, dei suoi beneficiari finali, delle modalità del perseguimento, nonché dei risultati attesi e delle modalità della loro verifica;
– della eventuale sostituzione/riconversione di superfici già cementificate/asfaltate;
– del valore ambientale inteso come accrescimento della biodiversità urbana;
– del posizionamento dell’area di progetto: . in prossimità di istituti scolastici;
. a cavallo di più territori comunali, in modo tale da favorire la “ricucitura” qualitativa di spazi verdi o residuali;
– del numero di soggetti, partner e volontari coinvolti, e delle relative modalità previste, nella fase di progettazione e di realizzazione delle attività.
3
Le proposte potranno essere presentate entro il 10/6/2018 inviando una mail con oggetto “Bando Cittadino albero” all’indirizzo filantropiaterritorio@compagniadisanpaolo.it con allegato un testo di descrizione (della lunghezza massima di 4 pagine) dell’iniziativa contenente informazioni su:
– soggetto proponente (che riceverà materialmente l’erogazione),
– partenariato,
– referente dell’iniziativa e sue coordinate,
– descrizione sintetica della proposta (contesto, dati sull’area interessata, impianto vegetazionale, azioni previste, soggetti attuatori),
– piano delle entrate e uscite articolato in macrovoci,
– ammontare della richiesta di contributo.
E’ facoltà dell’Ente allegare anche altra documentazione illustrativa.
La Compagnia darà riscontro agli enti presentatori del ricevimento, accoglimento, non accoglimento della proposta; potrà inoltre richiede ulteriori approfondimenti istruttori.
Gli enti selezionati in questa prima fase saranno invitati, entro il 10/7/2018, a presentare una richiesta di contributo entro il 22/08/2018 attraverso i moduli di Richiesta On Line (ROL) per contributi ordinari disponibili sul sito della Compagnia nella sezione “Contributi ” al punto Contributi ordinari (http://compagniadisanpaolo.it/ita/Contributi), corredati eventualmente da una scheda tecnica ad hoc. La decisione finale della valutazione è in capo al Comitato di Gestione della Compagnia di San Paolo.
L’esito definitivo delle richieste di contributo sarà comunicato entro il 15/10/2018.
Informazioni, esigenze di chiarimento e ogni altra richiesta di contatto saranno da indirizzare inviando una mail all’indirizzo: filantropiaterritorio@compagniadisanpaolo.it.