2017-gennaio Verbali (archivio verbali)

Verbale 11/1/2017

KURDISTAN

Verbale 15/1/2020. Incontro aperto (presenti circa 70 persone) promosso da Agenzia sviluppo S.Salvario, UISP Piemonte, Donne per la difesa della società civile.
OSPITI : Ermanno Pizzoglio, responsabile regionale UISP, Gastone, Jabbav, Samir, Hasti, Patrizia e
Laura giornaliste,Elisa e Cristina ,cooperanti UISP.

-Ermanno e Gastone. Breve storia della collaborazione UISP Piemonte-Curdi. Origine.

-Jabbav. Il Kurdistan, territorio situato nella parte settentrionale e nordorientale della Mesopotamia,non è uno stato autonomo e i Curdi lottano per avere la loro patria . ‘E diviso su Turchia,Siria, Iran e Irak . Territorio 500.000 kq. Popolazione 40 milioni non censiti ( Stime World factbook 2015.  Istituto curdo di Parigi2017 ) . Storia dal 6000 a.c.

  1. Accordo Sykes-Picot, verso il riconoscimento del Kurdistan.
  2. Trattato di Sevres. Soc. delle Nazioni. Prospettive di concessioni alle minoranze Kurde.
  3. Trattato di Losanna. Cancella ogni concessione. Kurdistan divido su quattro paesi.
    Resistenza ,con forme e forze diverse nei 4 Stati. Ovunque massacri, fuga, profughi,morti.

Iraq. Peshmerga (colui che affronta la morte).2003 caduta di Saddam Hussein.Nessuna potenza appoggia la causa kurda.  2019 Trattato che riconosce autonomia culturale.

Turchia.Il regime non riconosce alcun autonomia. Lotta armata. PKK, il partito dei lavoratori K.

Siria. Lotta continua contro il regime.  Iran.Reazione sanguinosa del regime contro la resistenza.

Cultura  . La lingua  curda non ha ufficialità. Non esistono pubblicazioni ufficiali in questa lingua.
Politica internazionale indifferente alla causa curda, mentre l’opinione pubblica la sostiene.
Fascia di sicurezza tra Siria e Turchia recentemente violata dagli Americani.
40 milioni di Kurdi lottano per il diritto di avere un territorio proprio.
“Voglio la mia bandiera ! Uno Stato. Un nome .”

-Samir. Il movimento delle donne in Siria. La lotta contro l’ISIS.

-Hasti. Il contributo delle donne alla lotta. Contributo di solidarietà da Torino e dal Piemonte. Patto Torino-Kirkuk. Gemellaggio Ivrea-Qaladiza.

-Daniela Conti, Elisa, Cristina. Cooperazione internazionale UISP. Progetti per promuovere lo sport
per i ragazzi di quei paesi.

– Ufficio Minori stranieri del comune di Torino. Progetti per i minori in stato di rifugiati. Difficoltà, diffidenze.

-Ermanno Pizzoglio. Progetto “Pat of Peace” La montagna come opportunità in un territorio prevalentemente montuoso. I pericoli, le mine a forma di bambole, le armi chimiche.

Il percorso insieme : aprire le porte alle comunità curde,andare sui luoghi con lo sport. Gruppi di lavoro per progetto completo di promozione sportiva.

VERBALE  18/ 01 /2017

– Presenti circa 25 donne.
– Presiede Silvana

– Ada legge due sue poesie.

– Daniela propone che all’odg del 25.1.2017 sia inserita la presentazione della progettazione 2017 dell’Agenzia di San Salvario (da parte del Presidente e/o del Direttore). Dovrebbe prendere circa mezz’ora. Bruna propone che, sempre mercoledì 25, a partire dal documento che è stato inviato dal Collettivo Civico, si discuta sul tipo di rapporto che si vuole instaurare con le diverse associazioni con cui collaboriamo.
Quindi l’odg del 25.1.2017 prevede:
– incontro con l’Agenzia di San Salvario
– discussione sul documento del Collettivo Civico e rapporto con le altre associazioni.
Daniela ricorda che martedì 24 alle ore 17 presso la Biblioteca Ginzburg, Toni commenterà “Cuore di tenebra” .
Ricorda che bisogna mandarle entro la fine di gennaio gli eventuali scritti sul giardino e propone inoltre:
– per un mercoledì da fissarsi (probabilmente a febbraio), un incontro con la fotografa Andreya Restek, curatrice della Mostra che c’è stata a Palazzo Madama LE DONNE IN GUERRA, da organizzare con la SPI CGIL : il tema è la professione delle fotografe di guerra e la peculiarità del loro modo di raccontare gli avvenimenti. Viene accettato.
– un incontro, sempre per un mercoledì da definire, con la consigliera comunale a Milano ABDEL QADER , organizzato con l’ANPI. Si discute su quale apporto potrebbe essere dato dall’incontro all’associazione, e non viene accettato (votazione: 6 a favore, tutte le altre contrarie).
– un incontro, anche questo in data da definirsi (indicativamente dopo febbraio) con Ilda Curti, che desidererebbe informarci sulla sua attuale attività. Viene accettato.
Silvana presenta le motivazioni che sono alla base del lavoro del Gruppo che si propone la revisione de LE DONNE E LA CITTA’ (v. sito). Ricorda che il Gruppo è ovviamente aperto e che sul sito sono via via indicate le date degli incontri con relativo odg
Bice e Luisa presentano il questionario-sondaggio che il Gruppo ha preparato e distribuito a tutte le presenti (v. Allegato) : verrà anche inviato a tutte le donne dell’associazione, e viene richiesta il più presto possibile la compilazione, necessaria al proseguimento del lavoro.
Si apre la discussione (il lavoro interessa non solo San Salvario ma a livello di metodologia; l’Amministrazione comunale è cambiata e verrà contattata così come la Circoscrizione per confrontarci; è importante affrontare problemi anche piccoli ma puntuali e concreti, e osservare i cambiamenti che sono avvenuti e stanno avvenendo nel quartiere anche a causa della crisi economica, cercando di capirne le implicazioni).
La riunione si conclude alle 19

Verbale 25 /01/ 2017

Presenti circa 25 donne.
– Presiede Natalina

– Ada legge il “Dialogo d’un venditore di almanacchi e di un passeggere” di Leopardi.
– Il gruppo de LE DONNE E LA CITTA’ 10 ANNI prenderà via via contatto con l’amministrazione comunale (viabilità, verde e urbanistica) e la circoscrizione per confrontarsi sullo sviluppo del lavoro e individuare obiettivi condivisi.
– Nella Circoscrizione è stata formata la Commissione di quartiere che prepara un Programma di sviluppo annuale del quartiere. Molte delle donne dell’Associazione sono iscritte a varie commissioni della Circoscrizione.
– il 31 gennaio alle ore 18 , biblioteca Ginzburg, si concluderà il ciclo sui rifugiati “Oltre l’accoglienza” (allegato 1)
– bisogna decidere l’adesione o meno a sciopero/ manifestazione che si dovrebbe tenere l’8 marzo
– bisogna decidere come organizzare la presenza alla manifestazione del 5 marzo in piazza San Carlo
– La mostra – mercato floro vivaistica più le associazioni, di corso Marconi, “San Salvario ha un cuore verde” sarà organizzata da Flor (nella persona di Marta Mariani). Noi continuiamo le visite ai cortili e le conferenze (Santoro i balconi fioriti).
Circa alle 17,30 Roberto Arnaudo, direttore dell’Agenzia per lo sviluppo di San Salvario, illustra le caratteristiche della organizzazione e della gestione dell’Agenzia e della Casa del Quartiere, e presenta i vari progetti finanziati che l’Agenzia svilupperà nel 2017 con altre associazioni socie.
Dopo la sua presentazione, chiara e articolata, si apre la discussione al nostro interno sull’adesione alla manifestazione dell’8marzo, sul documento del Collettivo civico, sul rapporto con le altre associazioni. Non si arriva a decisioni.

L’odg del 1.2.2017 prevederà:
– la continuazione della discussione sulla manifestazione dell’8 marzo, sul documento del collettivo Civico (che si ritroverà l’8 febbraio, ore 18,30 in via Fabro 5 presso la Galleria delle donne) e sul rapporto con le altre associazioni.
– discussione libera.
La riunione si conclude alle 19
_________________________________

31/01/2017  Pres. 30 c. Coordina Marisa D.

L’EUR0PA è UN ‘AVVENTURA
1^ puntata : Muri, frontiere, migrazioni.

Relatrici : Cecilia, Daniela, Maria Pace , Angela. Marisa C.
Le relazioni scritte complete saranno a disposizione sul sito dell’Associazione

Cecilia – Poesia d’introduzione.
Daniela – La storia. Il viaggio di Ulisse. La fondazione di Roma. L’impero romano : estensione. Divisioni :il vallo di Adriano . C.ittadinanza romana a tutti gli abitanti dell’Impero (editto di Caracalla 212 d.C. ) Massima estensione. Divisione Oriente e Occidente .I Barbari . Fusione di civiltà. I Longobardi e l’editto di Rotari (643 d. c.) I Franchi, Carlo Magno e il Sacro Romano impero,nucleo centrale dell’Europa.
Le migrazioni. “Il muro chiude dentro “La questione migranti è fondamentale per l’Europa.
Maria Pace – Il Muro di Berlino. 1961 : muri parziali e segni premonitori. 13 agosto 1961 :il Muro.
I 2 muri paralleli .Situazione al di là del muro. Esperienze dirette . L’economia. La cultura.
Segni di disgelo . 9 novembre 1989, data ufficiale della caduta del muro. “Anche quando un muro cade, la frattura resta” .Restano risentimenti tra Ovest ed Est.
Sera del 9 novembre: Ordine alla polizia di lasciar passare chi aveva il lasciapassare. Apertura a tutti. Equivoco ? Errore ?
Angela – Il gruppo di Visegrad. Il V4 è un’alleanza ( 15 febbraio 1991 ) di 4 paesi postcomunisti dell’Est : Polonia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca (ex Cecoslovacchia ) inizialmente finalizzata all’ingresso dei componenti nell’ Unione Europea. Dal 2004 il gruppo V4 fa parte dell’ U.E.
I rispettivi governi ( Ungheria – Orban, Polonia – Morawiecki, Rep. Ceca – Babis, Slovacchia. Fico.) tra analogie e differenze, praticano una politica nazionalista, sovranista ,filorussa,antimigrazioni, sostanzialmente antieuropea.
Nella tenaglia Russia – USA l’Europa è in pericolo.
Marisa C. – Accordo 1985 e Convenzione 1990 di Shengen. . Accordo tra 5 paesi fondatori dell’Europa, che si estende progressivamente a 22 paesi dell’U.E. Libera circolazione dei cittadini Europei all’interno dell’U.E. Abolizione dei controlli alle frontiere.
Trattato di Amsterdam 1999.
Ogni stato può sospendere il trattato temporaneamente per specifici motivi.
Trattato Dublino per i richiedenti asilo. I trattati europei e le migrazioni. “I dublinanti”
Principio dell’unanimità per modifiche o abolizione.