2020 – 16/12 Verbale

 

GOOGLE  MEET  n.8  VERBALE DEL 16 dicembre 2020

Pres . 12 :Rossana ,Bruna,Silvana, Luisa, Adriana R., Natalina , Bice,Daniela, Gabriella, Angela, Donatella, Anna J.  Coordina Rossana.

1)Contributo ad ASAI e OPPORTUNANDA. Grandi difficoltà per entrambe le associazioni,non solo per l’emergenza sanitaria,che frena ogni attività. ASAI ha avuto problemi per l’insegnamento e per la pedonalizzazione, OPPORTUNANDA può solo offrire servizi sporadici di accoglienza diurna, ma la fila sulla strada è sempre più lunga.

2) TO città per le donne. Continua la presenza agli incontri on-line di Anna J. e Daniela e l’impressione è di un buon lavoro. Il gruppo ABITARE si è ristretto. Si cercano parole per definire la città che si vorrebbe :vivibile, camminabile , comoda, protettiva……..

3)Rete per l’autodeterminazione  “più di 194 voci”.Bozza di elenco di parole pro (liberazione partecipazione, diritti, ……..) e contro ( violenza fisica,domestica,psicologica,economica, sessismo,razza……). Manifesto : preparazione tempestiva o meditata ?

4) La città dei 15 minuti. Individuati in linea di massima i servizi da raggiungere  in un quarto d’ora. Si pensa ad un questionario per chiedere alle donne quali servizi siano indispensabili e quali desiderabili. Questionario e interviste a donne dai 15 ai 65 anni, divise per fasce di età. Si chiedono suggerimenti e segnalazioni.

5) La politica italiana, europea, mondiale.

-I partiti,i sindacati, la società civile ,la storia ( Italia). Critiche all’operato del governo. Non chiarezza sulla task-force organizzata da Conte e sulle regole di comportamento. Tuttavia il premier,preso tra mille fuochi (pandemia, economia,maggioranza divisa,opposizione ……) fino ad ora si è comportato in modo “decoroso”, in una situazione difficile come l’attuale. Spesso gli atteggiamenti e le regole risultano contradditori. La delega ai Servizi Segreti..

Le faide all’interno del PD. Mancanza di unità e forza. Il PD a rilento. Involuzione dei sindacati dopo il 1984 .

Il gioco pericoloso di Renzi. Potrebbe partecipare ad un governo di centodestra. La destra italiana è sostenuta anche da alcune categorie di “poveri”

I pericoli :  Recoveri fund . Se i piani sono formulati male o in modo incompatibile con le regole, potrebbe sfuggirci.     Il governo in mano alla destra.       Le elezioni ?

In Europa. I ricatti di Orban e di altri stati dove non si rispettano i principi democratici. Anche in Europa, e non solo,  il pericolo è la destra. La carta di Lisbona(dal 2009 ) sul meccanismo delle maggioranze decisionali.

-La distribuzione delle risorse e l’impiego dei fondi europei.

-La burocrazia.

-L’incompetenza di alcuni politici.

—————

A tutte saluti affettuosissimi da Luisa