2017- 29/3 Verbale (archivio verbali)

Incontro, organizzato con in collaborazione con lo SPI-CGIL:
“Il racconto di Andreja Restek, fotoreporter in tempo di guerra”
– Presenti oltre 50 persone (il Salone è pieno).
– Presiede ed introduce Piera Riffero
– Ada legge una sua poesia
– Piera Riffero introduce, formulando una breve sintesi della storia e vita dell’Associazione e sottolineandone la comunanza con l’attività di Andreja Restek, oltre a narrare del proprio primo incontro e della collaborazione con l’invitata.
– Segue l’intervento di Roberto Demichelis (SPA- CGIL) che riassume la carriera di Andreja e pone in risalto anche gli interventi umanitari, da questa svolti in aiuto alla popolazione siriana (L’ambulanza del Cuore, borse di studio ecc.)
– Ha inizio la proiezione di una scelta delle belle ed espressive fotografie della fotoreporter, che Andreja illustra, raccontando il perché di certi scatti, i momenti nei quali sono stati eseguite, la loro importanza nel contesto della guerra.
– Nell’illustrare le proprie foto Andreja racconta la vita del fotoreporter, le sue motivazioni personali nello svolgimento della professione, che in estrema sintesi si può definire “fotografare per conoscere e far conoscere” e “fotografare è raccontare, con grande coinvolgimento e rispetto la vita e storia delle persone”. Nell’illustrare il proprio lavoro l’autrice pone particolare accento su temi molto importanti: spose bambine, esseri umani utilizzati per l’asportazione di organi, i bambini soldati, la difficile vita delle donne ed altro ancora.
– Seguono alcune domande ed interventi del pubblico.
La riunione si conclude alle 18,30.

____________________________