14/4/21 Incontro con Tullia Todros

Tullia Todros, ginecologa , già Direttore di una delle Strutture Universitarie Complesse di Ginecologia e Ostetricia al Sant’ Anna. Si è sempre occupata di medicina Materno Fetale, impegnata in politica, prima nei gruppi femministi poi in Leu.

2020 – 2021 La città dei 15 minuti. – premessa

2020 dicembre – LA CITTÀ DEI 15 MIN (Hidalgo)

ECOLOGIA VICINANZA SOLIDARIETA’PARTECIPAZIONE (Carlos Moreno)

GENERE (noi)

(da                    )

SAN SALVARIO : CITTÀ DEI 15 MIN

La pandemia ha acceso una nuova e diversa attenzione sulla città, perché  ha portato, tra gli altri cambiamenti,  i distanziamenti  obbligatori e l’uso di brevi …

2016 – Migrazioni – Progetto (archivio documenti)

Schermata 2016-01-07 alle 15.04.11

Questo ciclo d’incontri nasce dal desiderio di capire gli altri e di conoscerci a vicenda.

Capire il “diverso da noi”, per sconfiggere le paure indotte e il razzismo latente in ciascuno. La globalizzazione ci ha portato a fare i conti con la differenza, le città sono diventate agglomerati di sconosciuti, …

2015-2019 Foto Cile, decreto Salvini, marcia per il clima (Archivio foto)

  
Del CILE: novembre 2019

 

CONTRO IL DECRETO SALVINI, IL DECRETO IN-SICUREZZA… DICEMBRE 2018

_________________________________________________________________________________

Schermata 2015-12-03 alle 10.13.0629 NOVEMBRE 2015, MARCIA GLOBALE PER IL CLIMA

Il 30 novembre ha avuto inizio a Parigi la Conferenza mondiale sul cambiamento climatico, leader politici di tutto il mondo si incontrano per iniziare i negoziati …

2018 Assemblea legge Pillon , Verbale (archivio)

Affollatissima ieri sera la prima Assemblea del Comitato Torinese per il ritiro della proposta di legge Pillon, proposta che sta riuscendo nell’ impresa di riunire e risvegliare la società civile che crede nei diritti e nei valori democratici.

Per contrastare una riforma ideologica, iniqua e ingiusta si stanno infatti …

2018 Resoconto assemblea proposta Pillon (archivio)

L’assemblea di ieri sera all’Avogadro contro la proposta di legge Pillon
era affollatissima. I numerosi interventi hanno ulteriormente chiarito
il senso regressivo della proposta, definita da tutte le avvocate, le
psicologhe, le assistenti sociali, e le politiche intervenute come
inemendabile per l’impianto giuridico totalmente errato e per la sua
inapplicabilità …

2016 Democrazia rappresentativa. Quali soluzioni (archivio, documenti)

È COLPA DELLA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA ELETTIVA: UNA NUOVA DIAGNOSI

Di fronte alla crisi della democrazia in quasi tutti i paesi sono state introdotte alcune regole per rafforzarla, ad esempio:

  • chi ha un incarico pubblico non può esercitare attività nel settore privato;
  • i redditi dei politici devono essere pubblici;
  • il finanziamento

2016 – La riforma della Costituzione – Luisa (archivio documenti)

LA RIFORMA COSTITUZIONALE. L.12 aprile 2016 n.

QUESITO REFERENDARIO : APPROVATE IL TESTO DELLA LEGGE COSTITUZIONALE CONCERNENTE “DISPOSIZIONI PER IL SUPERAMENTO DEL BICAMERALISMO PARITARIO, LA RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI, IL CONTENIMENTO DEI COSTI DEL FUNZIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI, LA SOPPRESSIONE DEL CNEL E LA REVISIONE DEL TITOLO V DELLA PARTE

2016 Sulla democrazia- Silvana (archivio documenti)

“Il popolo inglese crede di essere libero, ma si sbaglia di grosso; lo è soltanto durante l’elezione dei membri del parlamento; appena questi sono eletti, esso torna schiavo, non è più niente”

una vera democrazia non è mai esistita né mai esisterà

Jan Jaques Rousseau, Il contratto sociale, 1762

 …

2016 Crisi della democrazia di Natalina (archivio documenti) )

Quali sono state le conseguenze e i tentativi di risposta alla crisi della democrazia?

La nascita di partiti populisti movimenti con leader carismatici questi personaggi hanno saputo intercettare la rabbia popolare.

Quante volte abbiamo sentito da parte di questi capipopolo espressioni come queste:

 

mandiamoli tutti a casa, sono dei

2016 – Natalina sulla Costituzione

“Quando la crisi è iniziata era diffusa l’idea che questi limiti intrinseci avessero natura prettamente economica…..Ma col tempo è divenuto chiaro che esistono anche limiti di natura politica. I sintomi politici dei paesi del Sud, e in particolare le loro Costituzioni, adottate in seguito alla caduta del fascismo, presentano una …

2015 – Lettera inviata ai Parlamentari Europei (A, documenti)

Lettera inviata ai Parlamentari Europei sui tragici fatti avvenuti nel Mediterraneo e risposta di Sergio Cofferati – 2015

Lettera dell’Associazione torinese “Donne per la difesa della società civile” a Patrizia Toia,

con preghiera di inoltro

  • al Presidente della Commissione Jean Claude Juncker, al Presidente del Consiglio Donald Tusk, all’Alta rappresentante

2015 – Testo sul decentramento, Luisa, Toni e Silvana R. (archivio documenti)

Decentramento – maggio 2015

Testo sul decentramento, preparato da Luisa, Toni e Silvana Ranzato inviato a Laura Onofri, invitandola nuovamente a venire per discuterlo

DECENTRAMENTO

L’esperienza della nostra associazione – che ha come finalità non solo la formazione e l’informazione politica, ma anche la partecipazione alla vita del territorio—per collaborare

2015 – Informazioni sul TTIP – Rossana (archivio documenti)

La sigla TTIP è un acronimo per “Transatlantic Trade and Investment Partnership”, cioè “Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti” progettato per facilitare il libero scambio di merci e servizi tra UE e Usa, delineato negli anni novanta tramite iniziali  contatti tra il presidente americano Obama e il presidente …

2015 – TTIP, Rossana Repetto- 18/3 (A. documenti)

La sigla TTIP è un acronimo per “Transatlantic Trade and Investment Partnership”, cioè “Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti” progettato per facilitare il libero scambio di merci e servizi tra UE e Usa, delineato negli anni novanta tramite iniziali  contatti tra il presidente americano Obama e il presidente …

Il Kurdistan

Il Kurdistan raccontato da chi lo vive: 15 gennaio 2020, 17h
Dopo la decisione di Trump di ritirare i soldati statunitensi dal nord-est della Siria e l’immediata invasione turca voluta da Erdogan circa 275.000 persone sono state costrette a lasciare le loro case con drammatiche conseguenze in tutto il territorio